Amazfit GTS | Il miglior smartwatch economico

Scheda tecnica

    • Display touch amoled a colori
    • 20 giorni di autonomia della batteria
    • Resistente all'acqua fino a 50 m sott'acqua, non devi preoccuparti quando fai la doccia, lavati, corri sotto la pioggia, nuota e fai surf
    • Visualizza chiamate, messaggi di testo, notifiche di app e musica in gioco
    • Tracciamento di ritmo, conteggio dei passi, frequenza cardiaca, calorie bruciate
    • Monitoraggio della frequenza cardiaca 24/7 e monitor del sonno

Il GTS è il nuovo gioellino di casa Amazfit, presentato a settembre 2019 si è subito fatto strada nel mercato grazie al suo design semplice e intuitivo. “Ma sembra un Apple Watch!”, verissimo. E conviene acquistarlo? SI. O meglio, dipende da alcuni fattori. In questa fascia di prezzo, uno smartwatch, è praticamente uno sfizio e poco più. Non aggiunge funzionalità interessanti come altoparlanti e memoria interna e svolge lo stesso ruolo di active tracker ben più economici.

La recensione di oggi non sarà la solita lunga descrizione analitica delle funzioni, l’Amazfit GTS ha le medesime feature della Mi Band 4, ampiamente analizzata nella sua recensione (perfino l’app è identica); quindi oggi ci concentreremo brevemente su l’unica differenza sostanziale tra i due dispositivi: il design.

Come ho già detto, lo smartwatch non è altro che uno sfizio e questo Amazfit GTS è un pò come una Ferrari, è bellissima ma si può spendere meno ed ottenere di più. In questo caso si spende “tanto” per avere le stesse funzioni di un device da 30 euro e quindi, sostanzialmente, si paga solo il design. Ed io l’ho comprato, da bravo scemo, perchè sono malato di oggetti esteticamente minimal e accattivanti.

Lo smartwatch si presenta con un chassis solido e sottile, abbellito da uno splendido display touch amoled a colori super nitido. Ci si innamora al primo avvio, ha una definizione di testi e icone strabiliante (perfino superiore a device di fascia ben più alta come Apple Watch).

Sul lato del display è presente un piccolo tasto programmabile tramite il quale si può fare di tutto, avviare un allenamento, monitorare il battito cardiaco o avviare il mio amato timer per la pasta.

La base di ricarica, come ogni smartwatch che si rispetti, è magnetica e la ricarica è molto veloce, in meno di un’oretta la batteria sarà carica e pronta per durare altri 20 giorni.

Ma davvero non ci sono funzioni in più rispetto ad una Mi Band 4? No.

C’è ad esempio la regolazione della luminosità automatica, quindi non dovrete mai preoccuparvi del sole perchè l’Amazfit GTS è precisissimo e lo schermo è sempre ben illuminato in qualsiasi condizione di luce. Ha perfino la funzione torcia, banalmente lo schermo si illumina di bianco, molto utile per alzarsi di notte senza accendere luci in casa. Perfetto per far scattare l’allarme dell’appartamento o farvi mordere dal cane.

Quindi vale davvero la pena spendere più di 100 euro per questo smartwatch? Dipende solo dal budget. Non ne avete? La Mi Band 4 è perfetta. Ne avete? Allora è perfetto ma perchè non aggiungere altri 100 euro per qualcosa di molto più utile come Apple Watch o Samsung Active 2? Ad esempio lo smartwatch di Apple permette di scaricare applicazioni, avviare e rispondere a chiamate e messaggi, ha una memoria interna per la musica (supporta anche Spotify) e molte altre utilissime funzioni che lo rendono davvero molto più di un semplice sfizio.

Ed io che l’ho comprato che ho fatto? L’ho tenuto. Esteticamente è davvero piacevole ed il tasto laterale programmabile è un must, lo uso per il timer, sia in palestra che per la pasta, e non posso più farne a meno. Lo schermo è fantastico e non vi nascondo che ho usato la torcia più di una volta. La batteria dura 20 giorni e molte volte dimentico di averlo al polso. Ha il gps integrato e non mi serve portarmi dietro il telefono per il tracking della corsetta mattutina.

Potevo spendere di più? Si. Ne valeva la pena? No. Alla fine, dopo il periodo iniziale di euforia, qualsiasi smartwatch di fascia bassa non diventa altro che un semplice orologio con il timer.

E questo Amazfit GTS è davvero un bel orologio.

Un articolo di Giuseppe Legrottaglie, Creativo e Co-Founder di SalvaMoneyz.it

POTREBBERO INTERESSARTI

Migliori monopattini elettrici 2020
Recensione mi band 4